Che cos'è l'ossigeno-ozono

terapia

La terapia con l’ossigeno ed ozono si fonda sull’utilizzo di una miscela di gas (circa 98% ossigeno e 2% di ozono) volta ad affrontare diversi tipi di patologie. Le vie di somministrazione sono molteplici e comprendono quella sottocutanea, intramuscolare, intrarticolare, per insufflazione (rettale o vaginale) compresa la via ematica per autoemoinfusione .

La metodica è relativamente semplice ed è priva di effetti collaterali se vengono rispettati i protocolli terapeutici approvati dal Ministero della Salute e se applicati da medici specializzati e dotati di esperienza. Questa terapia, estremamente versatile, riconosce diversi campi di azione, tra i quali spiccano quello vascolare (arterioso e venoso) antibatterico, antiprotozoario e viristatico, antalgico, antinfiammatorio, immunomodulante ed antiossidante, quindi antiaging.

La miscela gassosa viene prodotta al momento dell’utilizzo da una apparecchiatura certificata ed a norma, successivamente impiegata seguendo le line dei protocolli SIOOT approvate dal ministero della salute.

I benefici della terapia con l’ossigeno-ozono

L’ossigeno-ozono (O2O3) e’ indicato per la cura e la prevenzione di patologie come i conflitti disco-radicolari come il bulging, l’ernia del disco, la sindrome da affaticamento cronico, le cefalee vascolari, la cellulite, le insufficienze venose, arteriose, le ulcere trofiche, le immunopatie.

Azione immunomodulante :

L’ozono è un induttore naturale delle citochine, sostanze fondamentali per la regolazione dell’attività del nostro sistema immunitario. E’ stato provato l’aumento degli interferoni, delle interleuchine, di sostanze antiossidanti che rappresentano la fondamentale difesa contro gli agenti infettivi e tumorali. Ricordiamo che l’O2O3 è utilizzato nella cura delle allergie, nella sclerosi multipla, nell’artrite reumatoide, in oncologia come coadiuvante della chemioterapia.

Azione disinfettante:

Grazie all’azione in vivo battericida e virustatico (utilizzata per debellare il virus dell’herpes zoster o simplex, delle epatopatie, delle infezioni ricorrenti).

Riattivazione del microcircolo:

Ossia, di tutta la fitta rete di capillari, dove avvengono tutti gli scambi del nostro organismo. Quando il microcircolo è alterato, a livello degli arti inferiori viene a crearsi l’ insufficienza venosa con sintomatologia caratterizzata da dolore, gonfiore, pesantezza alle gambe con presenza di cellulite che, ricordiamo, non è solo un inestetismo, ma una vera e propria malattia. L’O2O3 agisce sul microcircolo con un’azione idrofoba (elimina l’edema) riattiva il circolo (riporta ossigenazione ai tessuti, pensiamo a quanto sia importante anche nello sport) azione lipolitica (scinde gli acidi grassi a catena lunga trasformandoli in acidi grassi a catena corta, eliminabili a livello urinario)

Azione disinfiammante, decontratturante, antidolorifica:

Consideriamo le numerose patologie reumatologiche, ortopediche, dove è coinvolto l’apparato osteo-articolare e muscolo-scheletrico. Ricordo tra le tante la cervicobrachialgia e l’ernia del disco.

In merito a questa ultima l'ossigeno-ozono permette di ”essiccare” l’ernia, togliere l’infiammazione locale, decontrarre la muscolatura, intervenire anche su ernie già operate. Il trattamento può esser iniziato in fase acuta riducendo così i tempi di guarigione e l’utilizzo di farmaci. Il trattamento non ha nessun tipo di effetti collaterali, non dà luogo a reazioni allergiche, tossiche o dolorose .

POLIAMBULATORIO CHIRURGICO CANOSSA | 52, Via Cattaneo - 41126 Modena (MO) - Italia | P.I. 01637670207 | Tel. +39 059 359966   - Tel. +39 059 351186 | sandro@canossa.us | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite